Tag Archives: spazio

Aurora Station, il primo hotel nello spazio. “Nel 2022 il lancio inaugurale”

Una startup americana sta definendo i dettagli di un modulo spaziale destinato alle persone comuni. Nella navicella, grande come un jet privato, ci sarà spazio per due coppie di turisti. Il costo della vacanza? Circa dieci milioni di dollari per dodici giorni di viaggio. E questo perché l’addestramento è stato ridotto ad appena tre mesi

DORMIRE tra le stelle e avere la sensazione (sul serio) di toccare il cielo con le dita. Guardando la terra da lontano, da molto lontano. Un privilegio che, in un futuro non così distante, potrebbe non essere più ad appannaggio esclusivo di astronauti e multimilionari. Nella corsa al turismo spaziale, con le dovute proporzioni, sembra allargarsi la platea dei potenziali clienti. Si presenta così Aurora Space Station, il nuovo progetto di hotel nello spazio, annunciato lo scorso anno. Una vera e propria struttura alberghiera orbitante che, nei piani dei suoi ideatori, dovrebbe vedere la luce entro la fine del 2022. Tra meno di quattro anni. A progettarla una startup americana – Orion Span – con sede a Houston, in Texas.

Rilevati misteriosi segnali radio dallo spazio profondo

Sei impulsi da un miliardo e mezzo di anni luce, è il secondo fenomeno di questo tipo mai registrato. Registrato dal nuovo radiotelescopio canadese Chime, appena acceso, che in pochi mesi ha individuato in totale 13 fast radio burst in serie

Cosa sono quegli oggetti volanti individuati su Marte?

Marte è davvero  quell’inospitale pianeta radioattivo privo di ogni forma di vita così come sostenuto dalla NASA? Secondo l’agenzia spaziale americana convertitasi nell’autorità mondiale di carattere storico-archeologico-scientifico, sul pianeta Marte non ci sarebbe altro che della semplice roccia dalle più bizzarre forme e polvere radioattiva.Secondo la NASA, sul pianeta più simile alla Terra, non ci sarebbe acqua allo stato liquido, vegetazione, microrganismi alieni né tanto meno resti riconducibili ad antiche civiltà. 

Insight si è posata su Marte. Ammartaggio perfetto, la Nasa esulta

(ap)

(ap)

 

La sonda dell’agenzia spaziale americana ha inviato il segnale accolto con un’ovazione al Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, si è posata sulla superficie dopo una discesa lunga sette minuti, nei quali ha frenato da quasi 20.000 ad appena 8 km/h. Nelle prossime ore dispiegherà i pannelli fotovoltaici e comincerà a guardarsi attorno per sistemare gli strumenti scientifici

Voyager 2 fuori dal Sistema Solare: è ufficiale

La Nasa dichiara che l’analisi dei dati sul flusso di particelle del vento solare dimostra che Voyager 2 è oltre il confine del Sistema Solare, nello spazio interstellare.

Se tutto va come previsto, entrambe le Voyager resteranno operative fino al 2025, continuando a trasmettere dati. Curiosità: i quarant'anni delle Voyager.|Nasa

Se tutto va come previsto, entrambe le Voyager resteranno operative fino al 2025, continuando a trasmettere dati. Curiosità: i quarant’anni delle Voyager.|Nasa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche la Voyager 2 è oltre i confini del Sistema Solare! Non è la prima volta che si dice che la piccola sonda della Nasa è “oltre il Confine”, ma in questa occasione è la Nasa stessa a sciogliere i dubbi.

Il mistero del sigaro interstellare, gli scienziati di Harvard: “Potrebbe essere una sonda aliena”

Inviata per indagare la Terra, ora alla deriva nello spazio. L’ipotesi è che “viaggi come un detrito grazie a un’attrezzatura tecnologica avanzata”, spinto forse dalle radiazioni solari. L’alta velocità dell’oggetto, insieme alla sua traiettoria inusuale, fa ipotizzare che non sia più funzionante

 

WASHINGTON – Un misterioso oggetto a forma di sigaro, scovato nel sistema solare l’anno scorso, potrebbe essere una sonda aliena inviata per indagare la Terra: è la tesi suggestiva avanzata dagli astronomi dell’Università di Harvard, che hanno puntato l’attenzione su alcune caratteristiche che ne spiegherebbero “un’origine artificiale”. Una sonda alla deriva nello spazio.

“L’acqua di Marte è ricca di ossigeno”. Lo studio Usa conferma la scoperta italiana

(ansa)

(ansa)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I calcoli del Caltech su Nature: i laghi sotterranei del pianeta rosso potrebbero ospitare microganismi e spugne, soprattutto ai Poli, dove gli italiani hanno scoperto un oceano a una profondità di un chilometro e mezzo.

UFO A Corio (Torino). Testimoni:abbiamo visto un disco volante che entrava nella montagna. Video

 

Resoconto delle indagini svolte a Corio dal socio C.UFO.M. Antonio Specchio di Torino

Cominciamo dai fatti. Alle ore 23 circa di mercoledì 6 giugno 2018 un oggetto volante non identificato molto luminoso ha sorvolato il paese di Corio. 

D’improvviso hanno fatto irruzione due caccia militari. Appena l’ufo si è accorto della presenza degli aerei militari si è dileguato in un baleno. Alla scena svoltasi nei cieli del cavanese hanno assistito diversi testimoni letteralmente sbigottiti. Simone, operaio di 39 anni,  ha addirittura sporto una denuncia presso i locali carabinieri.

Nuovo misterioso ‘lampo radio’ dall’Universo remoto

Credit: Canadian Hydrogen Intensity Mapping Experiment (CHIME)

Credit: Canadian Hydrogen Intensity Mapping Experiment (CHIME)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo strumento canadese Chime ha rilevato un segnale anomalo, di appena due millisecondi, a una frequenza mai registrata prima. Si tratta di un “fast radio burst”, associati a eventi di grande potenza come buchi neri o supernove, ancora difficili da interpretare. Anche l’ipotesi “alieni” non può essere esclusa

Gli Alieni Tra Noi is Spam proof, with hiddy