Category Archives: Scienza

Morto Giovanni Bignami, astrofisico e divulgatore

L’ultima telefonata in redazione pochi giorni fa. Giovanni Bignami, Nanni per gli amici, aveva proposto un articolo, con quel misto di competenza scientifica e humour che da sempre ne faceva un protagonista unico nel panorama della divulgazione. La sua idea suonava più o meno così: “Cercavano ET, hanno scoperto le nuvole”.

No tags for this post.

Viaggiare nel tempo? La matematica dice di sì. Manca ‘solo’ la tecnologia

Una ricerca statunitense ha indicato un modo per intervenire sul continuum spazio-tempo, ma solo da un punto di vista teorico

 

SPESSO è il rifugio degli scrittori di fantascienza a corto di idee nuove, ma questa volta, anche se non è certo uno studio unico nel suo genere, a trattare l’argomento “viaggi nel tempo” sono due fisici statunitensi. In particolare, Ben Tippett dell’University of British Columbia e David Tsang dell’University of Maryland, hanno annunciato che, da un punto di vista teorico, è possibile andare avanti e indietro nel tempo.

No tags for this post.

Hawking e Zuckerberg alla conquista di Alpha Centauri

Il progetto finanziato dal magnate russo Yuri Milner prevede di inviare un migliaio di minisonde spinte da un ‘vento laser‘. Come aquiloni, potrebbero raggiungere la stella a noi più vicina in circa 20 anni a una velocità pari a un quinto di quella della luce. Un’impresa possibile “entro una generazione” che costerà dai 5 ai 10 miliardi di dollari

Mark Elliot Zuckerberg – Stephen William Hawking

È UNA SFIDA mai immaginata prima, almeno non in termini così pratici: spedire una sonda (per la precisione, molte mini-sonde) in orbita attorno a un’altra stella, Alpha Centauri. In termini di distanze e tempo, un’impresa finora considerata fantascienza. Ma secondo Stephen Hawking il progresso tecnologico ci permetterà di farlo “entro una generazione”. Come? Con una vela spaziale spinta da un potentissimo fascio di raggi laser emesso da terra che permetterà di raggiungere una velocità pari a un quinto di quella della luce.

No tags for this post.

[Aggiornamento] Ecco le onde gravitazionali, la rivelazione del secolo!!

Sono increspature cosmiche previste da Einstein già nel 1916. Una delle più importanti scoperte nella storia della fisica

È appena stata annunciata una delle più importanti rivelazioni del secolo. Oggi, al National Press Club di Washington DC, è stata rivelata la scoperta delle onde gravitazionali, le increspature dello spazio-tempo, previste un secolo fa da Albert Einstein. Le voci indiscrete, che erano nell’aria da settimane, questa volta sono state confermate da Clifford Burgess, fisico teorico dell’università canadese McMaster,  su un tweet poi riportato in un breve articolo su Science Magazine.

No tags for this post.

Onde gravitazionali, atteso l’annuncio della scoperta

L’11 febbraio potrebbe essere comunicata al mondo la prova sperimentale dell’esistenza delle pieghe nello spazio-tempo teorizzate da Einstein, causate dagli eventi più energetici dell’Universo.

Le onde gravitazionali generate dalla collisione tra due buchi neri, in una rappresentazione artistica.

No tags for this post.

Ci siamo’ Elon Musk: pronti a viaggiare nel Sistema Solare con Falcon e Dragon?

Secondo il proprietario della SpaceX, società spaziale privata americana, è vicino il momento in cui saranno pronti la navicella e il razzo tanto potenti da portarci ai satelliti di Giove e oltre.

 

La navicella Dragon 2 porterà uomini nello spazio a partire dall’aprile del 2017. La versione più semplice rifornisce la Stazione spaziale di materiali ed esperimenti.

No tags for this post.

Stephen Hawking: il bosone di Higgs potrebbe distruggere l’universo

Nella prefazione scritta per il libro “Starmus, 50 Years of Man in Space”, lo scienziato allerta sui potenziali rischi legati agli esperimenti sulla cosiddetta “particella di Dio”.

[La Repubblica] Il bosone di Higgs – altrimenti conosciuto come “particella di Dio” – può avere il potenziale per distruggere l’universo.

L’avvertimento è dell’astrofisico inglese Stephen Hawking, che lo scrive nella prefazione del libro Starmus, 50 Years of Man in Space, una raccolta di conferenze tenute da scienziati e astronomi, tra cui gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin.

No tags for this post.

Un italoamericano progetta il motore spaziale ad energia infinita. La Nasa: “funziona!”

Promette di funzionare senza carburante e per sempre: il motore impossibile potrebbe permettere di esplorare la galassia senza problemi di carburante e di durata della missione. A proporre il progetto uno scienziato americano di origini italiane, il dottore Guido Fetta. E la Nasa ha fiutato la fattibilità del motore delle meraviglie.

Si chiama Cannae Drive e, ascoltandone la descrizione, sembra di aver a che fare con uno di quei marchingegni proposti dalla fantasia degli autori di fantascienza.

No tags for this post.
Gli Alieni Tra Noi is Spam proof, with hiddy