Alieni: il terrore dei terrestri

Nella cultura popolare gli alieni – detti anche extraterrestri – è visto soprattutto come un ipotetico essere dotato di intelligenza proveniente da un altro pianeta, ed è un personaggio inquietante dall’aspetto a metà tra il mostruoso e l’umanoide. Molte sono le leggende legate a questa figura, storie e racconti  che tolgono il sonno.




I primi alieni sono marziani ?

Alla fine del XIX secolo a scrutare le profondità galattiche fu Giovanni Virginio Schiaparelli. In una delle sue osservazioni, lo scienziato scoprì la presenza di alcuni canali sulla superficie di Marte. Un fatto sensazionale che scatenò la fantasia di mezza Europa. C’era vita su Marte? I controversi “canali” di Schiaparelli si dimostrarono in realtà delle illusioni ottiche, ma col passare degli anni e l’avanzare della tecnologia si è scoperto che su Marte sono esistite effettivamente “fonti” d’acqua. In un articolo di Repubblica si riporta la notizia che sul “Pianeta Rosso” esistevano diversi fiumi che avrebbero dato una forma particolare alle rocce marziane studiate dal geofisico Douglas Jerolmack, dell’università americana della Pennsylvania, e dal matematico Gabor Domokos, dell’università di Tecnologia e di Economia di Budapest. Sempre su Repubblica, è recentissima la notizia che:

Quei ruscelli stagionali scoperti dalla Nasa sono vicini anche al robottino che da tre anni sta esplorando il pianeta rosso. Ma non può andarci perché rischierebbe di contaminare una zona dove sono possibili forme di vita. Lo stabilisce un trattato internazionale.

Ma le testimonianze legate agli alieni sono molto più antiche.

La mappa di Marte pubblicata da Schiaparelli nel 1888. Le depressioni scure denominate (in latino) “mari” e “oceani” sono i canali.

Gli “alieni” nell’antichità

UFO

Alcune statuette in terracotta copte, risalenti al VII secolo d.C, mostrano dei riconoscibilissimi alieni Grigi.

Gli egiziani menzionano un’ astronave tubolare scintillante (grande serpente), lunga 30 aune e larga 8, che è atterrata lungo il fianco di una montagna.

Ramses II usò in guerra un’arma donatagli da un dio alieno (Amon), con la quale sterminò migliaia di nemici da solo e senza nessuna protezione, proprio come era avvenuto precedentemente per il faraone Tutmosi III nella battaglia di Armageddon.

Cicerone parla di globi nel cielo nel suo “De Divinatione”, nel Capitolo 43, parla di quando «…il sole splendette nella notte, con grandi rumori nel cielo e il cielo sembrava esplodere e stupefacenti sfere vi apparvero…».

Senofonte, nel suo “Anabasi”, fa una classifica degli oggetti volanti avvistati in base alla loro forma; fa addirittura una classificazione degli oggetti volanti in base alla loro forma (a conchiglia, a piatto, a campana, triangolari, ecc.).

Ai tempi di Carlo Magno, vengono descritti eventi dove risulta che navi spaziali presero a bordo alcuni abitanti della Terra per mostrare loro i sistemi di vita del popolo celeste.

Nell’ottavo secolo d.C. nella storia dei Longobardi si legge che apparve una colonna molto luminosa in posizione verticale rispetto alla Terra, che discendendo bruciò molte cose e poi risalì di nuovo in cielo, dove cambiò posizione.

Una leggenda moderna, largamente circolata ma mai verificata, racconta che gli alieni siano sbarcati tempo fa presso la base militare di Holloman nel New Mexico e abbiano tenuto una conferenza con i rappresentanti del governo e delle forze militari terrestri. L’evento viene fissato tra il 1964 e il 1971.

Descrizione fisica di un alieno

È possibile ipotizzare diverse tipologie di alieni. I più conosciuti sono “I Grigi”.

I Grigi o EBE hanno una forma umanoide, hanno un cranio molto grande rispetto al corpo (sono macrocefali), con occhi molto grandi inclinati con grandi pupille e non hanno sopracciglia. Il naso è appena pronunciato, formato da due piccoli orifizi, non hanno orecchie esterne, la bocca è piccola e senza labbra. Le braccia sono lunghe in proporzione delle gambe, hanno 4 dita lunghe ed affusolate. I piedi sono piccoli e stretti, e quattro dita sono collegate da una membrana. Non hanno capelli e non presentano peluria sul corpo, la pelle è di colore grigio pallido (a causa del silicio).

Alieno Grigio

Rapimenti alieni

 

Si dice che gli alieni siano stati artefici di rapimenti di alcuni umani. Citeremo solo un caso noto: Il Rapimento di Barney e Betty Hill.
A Portsmouth, New Hampshire, durante la notte del 19 Settembre, la coppia di coniugi Barney e Betty Hill furono protagonisti di un incontro ravvicinato con un UFO, mentre viaggiavano attraverso le White Mountains. Ad un certo punto del viaggio, Barney Hill fermò la macchina e uscì sulla strada con un binocolo; attraverso di esso vide delle figure umanoidi all’interno del disco volante. Una di esse stava fissando proprio lui. Terrificata, la coppia risalì in macchina e si diresse verso casa a tutta velocità.

Una volta arrivati a casa, gli Hills realizzarono che, facendo mente locale, non ricordavano cosa fosse accaduto nelle due ore precedenti. Durante il mese di novembre dello stesso anno, Betty incominciò ad avere sogni vividi e molto realistici in cui lei e il marito venivano portati all’interno di un UFO. A quel punto venivano separati e Betty veniva sottoposta a degli esami medici da parte di umanoidi dalla pelle grigia. Il gennaio successivo, visto che gli incubi non cessavano, la coppia decise di recarsi da uno psichiatra, Benjamin Simon, nella speranza di poter risolvere il problema. Il dottor Simon provvide ad ipnotizzare la coppia e, durante sessioni separate, entrambi raccontarono di un rapimento alieno.

Si tratta di realtà o di pura fantascienza ? Non lo vorremmo sapere mai…[fonte]

 

 

 

 

Gli Alieni Tra Noi is Spam proof, with hiddy
Advertisment ad adsense adlogger