Luna, forse dei tunnel giganti. Ideali per ospitare delle città

Uno studio americano dimostra che sotto la crosta della Luna potrebbero esistere sotterranei scavati dalla lava larghi fino a 5 chilometri, abbastanza da ospitare avamposti per missioni di lunga durata sul satellite

SOTTO LA CROSTA della Luna potrebbero esistere tunnel immensi, grandi abbastanza da ospitare intere città, proteggendole dalle temperature estreme, dai meteoriti e dalle radiazioni che caratterizzano la superficie del nostro satellite. A dimostrarlo è uno studio della Purdue University, presentato durante la recente Lunar and Planetary Science Conference organizzata dalla Nasa, che ha valutato la grandezza e la stabilità dei cosiddetti tunnel di lava che potrebbero nascondersi sulla Luna. I tunnel in questione sono condotti che si formano nel corso di un’eruzione vulcanica, quando lo strato esterno di un fiume di lava si solidifica, mentre il suo interno continua a scorrere fino a lasciare dietro di sé una struttura cava.

“Si è discusso molto sulla possibilità che simili tunnel di lava esistessero sulla Luna”, spiega Jay Melosh, ricercatore della Purdue University che ha coordinato lo studio. “Alcuni indizi, come le sinuose rime che si osservano sulla superficie, lasciano infatti ipotizzare che se simili tunnel esistono, devono essere veramente enormi”. Le rime di cui parla Melosh sono insenature caratteristiche del paesaggio lunare. Si tratta di fenditure sinuose scavate dalla lava (proprio come i tunnel), che raggiungono anche i 10 chilometri di diametro. Vista l’origine simile (antiche eruzioni vulcaniche), si è ipotizzato che i tunnel di lava lunari potrebbe avere dimensioni paragonabili.

Per scoprirlo, i ricercatori americani hanno svolto una serie di complesse simulazioni per verificare se strutture di tali dimensioni potessero rimanere stabili nelle condizioni atmosferiche (o meglio in assenza di un’atmosfera) e con la bassa gravità presente sulla Luna. “Abbiamo scoperto che se i tunnel di lava lunari avessero una forma ad arco simile a quella che osserviamo sulla Terra, resterebbero stabili fino ad un’ampiezza di oltre cinque chilometri”, aggiunge David Blair, dottorando della Purdue che ha partecipato alla ricerca. “Tunnel del genere sarebbero impossibili sulla Terra, ma la gravità della Luna è molto minore, e le rocce lunari non sono sottoposte all’erosione come sul nostro pianeta. In teoria quindi, enormi tunnel di lava, grandi abbastanza da ospitare intere città, sono strutturalmente possibili sulla Luna”.

Cavità sotterranee di tali dimensioni potrebbero rappresentare il luogo perfetto dove costruire insediamenti per missioni di lunga durata sul satellite, dove gli astronauti sarebbero protetti dalle radiazioni, dalle enormi escursioni termiche e dai meteoriti che frequentemente colpiscono la superficie della Luna. [fonte]

No tags for this post.
Gli Alieni Tra Noi is Spam proof, with hiddy