La sfida della Nasa: invierà un mini-elicottero su Marte

Il Mars Helicopter raggiungerà il pianeta rosso nel 2020 per guidare il rover nell'esplorazione. La prima sfida è il ritardo di comunicazione tra i pianeti

Il Mars Helicopter raggiungerà il pianeta rosso nel 2020 per guidare il rover nell’esplorazione. La prima sfida è il ritardo di comunicazione tra i pianeti

 

DRONI in arrivo su Marte: il primo raggiungerà il pianeta con la missione che la Nasa sta progettando per il 2020. Si chiama Mars Helicopter, somiglia a un piccolo elicottero senza pilota, ed è destinato a collaborare con il rover per guidarne il cammino e per cercare segni di vita. Pronta la simulazione che vede questo primo ‘drone marziano’ mentre volteggia sul rover della missione Mars 2020.


“La Nasa ha una storia orgogliosa di primati”, ha rilevato l’amministratore della Nasa, Jim Bridenstine. “L’idea di un elicottero che volerà nei cieli di un altro pianeta – ha aggiunto – è elettrizzante. Il Mars Helicopter promette molto per la nostra futura esplorazione di Marte”.

Mars Helicopter, il primo velivolo che sorvolerà i cieli di Marte

 
 
 

Il drone, che pesa 1,8 chilogrammi, quando nel 2021 arriverà sul pianeta, avrà infatti molti compiti da svolgere: oltre ad affiancare il rover, ispezionerà la superficie di Marte alla ricerca di eventuali rischi nei quali potrebbero incorrere gli astronauti che arriveranno sul pianeta rosso. Inoltre dovrà anche testare questa tecnologia per aprire la strada a future flotte di droni che esploreranno Marte.

Svilupparlo non è stato semplice: alla Nasa ha richiesto quattro anni di ricerche. Il progetto, infatti, è stato avviato nell’agosto 2013 presso il Jet Propulsion Laboratory (Jpl) e l’agenzia spaziale americana ha dovuto affrontare diverse sfide.

La prima sfida è il ritardo di comunicazione tra la Terra e Marte. Poiché ci vorrà qualche minuto perché i comandi inviati dalla Terra raggiungano il robot elicottero, la macchina volante dovrà essere almeno parzialmente autonoma. Inoltre, l’atmosfera marziana è debolissima: per esempio la pressione dell’aria sulla superficie del pianeta è inferiore a quella che si trova all’altitudine massima di un elicottero quando vola sulla Terra.

Di conseguenza, per decollare, il minuscolo robot volante dovrà far ruotare le sue due pale dieci volte più velocemente, cioè 3.000 volte al minuto, di quanto farebbe sulla Terra.[fonte]

Gli Alieni Tra Noi is Spam proof, with hiddy
Advertisment ad adsense adlogger