L’autostrada stellare degli Alieni passa per il Sole?

Visto che grazie al film  Interstellar siamo arrivati ad occuparci (anche) del ponte di Einstein-Rosen, ecco, su segnalazione dell’amico Giulio, un qualcosa che si aggancia a questo tema. In realtà il materiale che mi ha linkato è parecchio.

Cominciamo appunto dal cunicolo spazio-temporale che permetterebbe di attraversare le enormi distanze da un punto all’altro dello spazio. Giulio cita le teorie del fisico svizzero Nassim Haramein e in particolare quella definita ”Holofractographic Universe theory” sulla presenza di worm-holes nelle stelle, che potrebbero essere già in uso da civiltà extraterrestri come dimostra in questo video. Infatti nel Sole, considerato alla stregua di un wormhole, impatterebbero diverse “navi intergalattiche” cioè Ufo che creerebbero diversi brillamenti, alias ”flares” o macchie solari. Il “flare” sembrerebbe essere la diretta conseguenza dell’onda d’urto provocata dalla penetrazione degli Ufo nella superficie del Sole.

Nassim asserisce che le macchie solari riflettono il vero aspetto di un buco nero nel Sole, che dura per settimane o mesi e poi si chiude. Questo buco nero è una “finestra”  spazio-temporale, una sorta di porta o Stargate attraverso il quale si può viaggiare attraverso universi e dimensioni sconosciuti all’Uomo.

Tuttavia Nassim Haramein ritiene che le pericolose esplosioni solari che minacciano la Terra possano causare alterazioni magnetiche e probabilmente determinare dei grandi blackout (come quello avvenuto in Canada, per dire)

Secondo il fisico elvetico, inoltre, si capisce meglio come mai gli antichi adorassero il Sole: a suo giudizio non era un banale omaggio alla grande “lampadina” del nostro pianeta, bensì un riferimento agli dei e ai luoghi della loro provenienza (le stelle o altri Soli). La teoria di Nassim Haramein è infine in accordo con gli esperimenti dell’ingegner Giovan Battista Ferlini .

Un corpo celeste come ad esempio la Terra possiede le stesse caratteristiche del portale/stargate di Ferlini. La Terra possiede un suo campo magnetico e come tale crea un vortice per l’apertura di Stargate. E cosi anche il Sole e le stelle. Infatti molti scienziati pensano che proprio sui poli, e in particolare in Antartide risiedano questi wormhole [fonte]

Il video che mostra l’impatto con il Sole.

 

Nassim Haramein – Gli UFO e “l’Autostrada Interstellare” 

No tags for this post.
Gli Alieni Tra Noi is Spam proof, with hiddy
Advertisment ad adsense adlogger