Ufo avvistato nei cieli di Brema: questa volta è ufficiale, il video

Dopo il caso del pilota di un Airbus in Gran Bretagna, che afferma di aver evitato la collisione con un Ufo, arriva un altro caso dalla Germania. Questa volta però, a confermare l’avvistamento, anche le autorità locali.

Dagli anni ’50 l’esistenza degli Ufo ha inquietato o eccitato (a seconda delle personali reazioni) la fantasia popolare, con tanto di avvistamenti rivelatisi poi delle bufale. Al punto che ormai si da’ per scontato che si tratti di falsità, specie nell’era di internet, nella quale è facile ricostruire video e foto “fake”. Eppure l’avvistamento di martedì pomeriggio – e solo da ieri sera reso pubblico – sullo stadio di Brema sembra avere un sapore diverso, persino ufficiale. Visto che l’hanno confermato perfino le autorità locali.

Ecco il video pubblicato sul sito de Il Messaggero

Chiuso l’aeroporto

L’ufo è apparso sopra il Weserstadion, lo stadio del Werder Brema, intorno alle 18,30 di martedì, e ha quindi sorvolato il resto della città planando ad un’altitudine di 300 metri circa. Dieci apparizioni almeno nell’arco di tre ore. «Non sappiamo cosa fosse, ma lì c’era qualcosa. L’oggetto non produceva rumore, aveva un forte riflettore e brillava nell’aria. Galleggiava lentamente sopra lo stadio e verso il centro città. Poi è scomparso tra le nuvole», ha spiegato il portavoce delle forze dell’ordine, Nils Matthiesen.
Per la verità, un elicottero della polizia ha pure tentato di avvicinarsi all’oggetto sconosciuto, ma la ricerca non ha prodotto scarsi risultati.
Le autorità hanno anche deciso di chiudere lo spazio aereo di Brema per tre ore, dato che i radar dell’aeroporto locale avevano registrato la presenza dell’oggetto a più riprese. Un volo della Lufthansa proveniente da Francoforte, fra l’altro, è stato annullato, e un aereo che arrivava da Monaco è dovuto atterrare ad Hannover. Un terzo volo partito da Parigi, infine, ha atteso a lungo prima di poter toccare terra.

Il caso del pilota in Gran Bretagna

Solo un paio di giorni fa è emerso che un pilota inglese dell’Airbus A320 il 13 luglio ha fatto questa dichiarazione: “Un oggetto a forma di palla da rugby mi ha costretto a una manovra d’emergenza“. L’uomo ha infatti denunciato che un Ufo ha sfiorato il suo velivolo a 32 km ad ovest di Heathrow. L’aereo si trovava a un’altitudine di 11 km. Subito dopo la manovra d’emergenza, il comandante ha segnalato l’evento ai controllori di volo ma i radar non hanno trovato traccia di alcun oggetto. Le autorità britanniche hanno anche escluso che si trattasse di un pallone meteorologico.

Bevuto troppo? O, alla luce di quanto accaduto martedì a Brema dobbiamo credergli? Il mistero continua, come del resto da oltre mezzo secolo a questa parte.[fonte]

No tags for this post.
Gli Alieni Tra Noi is Spam proof, with hiddy