Un avvistamento Ufo è stato segnalato in questi giorni a Palermo. Un fenomeno che ha molto incuriosito, ma anche spaventato i molti testimoni. Inusuale la durata (oltre mezz’ora) con strani oggetti volanti non identificati in cielo. I ricercatori del C.UFO.M. hanno lavorato su quest’avvistamento per alcuni mesi, rendendolo solo ora pubblico in quanto le indagini sono state lunghe e difficili, proprio per avere una certa sicurezza di aver escluso molte spiegazioni.

Le enormi sfere, erano disposte ad una quota piuttosto bassa, sopra degli edifici, ma sotto alle nuvole. Erano stazionarie ed a forma di un rettangolo con gli angoli curvati. In alcuni punti, questi globi di luce formavano dei triangoli che si spegnevano ed accendevano. C’è stato un cantante, Gianluca Compagno, che ha fatto una diretta su facebook di questo evento del 27 settembre 2019 ma, incredibilmente, sfuggito alla stampa locale e nazionale, forse credendo, chi lo ha saputo, che si trattasse di fari di discoteche o comunque di un fenomeno dovuto a qualche festa, entrami esclusi, per ora, dal Centro Ufologico Mediterraneo.

Durante la diretta, c’era chi pensava ad un’invasione aliena, mentre altri sono parsi scettici su questa ipotesi. Alla fine, le luci si sono spente tutte assieme e questo ha insospettito i ricercatori, i quali hanno pensato proprio ad un’apparecchiatura tecnologica di ultima generazione di cui, tuttavia, fino ad ora non è stata confermata né l’esistenza e nemmeno la presenza in quella zona. Non si udivano suoni e/o rumori e la serata era nuvolosa.

L’avvistamento ricorda, in maniera impressionante, un caso analogo di cui si è interessato lo stesso Centro Ufologico ed avvenuto ad Arco Felice, il 12 agosto 2017, dove però in cielo erano sospese solo 3 sfere, ugualmente molto grandi e pure ferme per diverso tempo. Il C.UFO.M., come sempre, ha voluto approfondire quanto più possibile il caso, con indagini anche sul posto. Diverse sono le ipotesi convenzionali che, però, non convincono appieno. Così si è pensato a riflettori di discoteche, ad alcuni droni, ad ologrammi proiettati dalla tecnologia 5G, ad un fenomeno della natura e, finanche, ad esperimenti militari.  Nulla di tutto questo ha convinto il Presidente Angelo Carannante ed il suo team, per cui, per ora, siamo in presenza di ufo, che potrebbero diventare IFO, cioè oggetti volanti identificati, nel caso si riuscisse a sapere cosa fossero le sfere volanti. Eventuali news su questo spettacolare ufo file di Palermo saranno immediatamente rese pubbliche. Per ora, in mancanza di spiegazioni, sul capoluogo di regione siciliano volavano degli ufo. Fino a prova contraria.[Fonte]

Visite: 521