Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sostieni glialienitranoi.it,mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

Perchè fare una donazione? Noi ce la mettiamo tutta a tenerti informato sulla tua passione!
Nel mondo dell'ufologia, ci sono molte notizie fake, noi, le selezioniamo e verifichiamo personalmente
Putroppo, nel portale siamo costretti ad inserire della pubblicità per poter sopravvivere.
Siamo totalmente autonomi e indipendenti, solo la nostra passione ci spinge a continuare..
Se ritieni che stiamo facendo un buon lavoro, allora aiutaci con una piccola donazione in questo momento difficile
Grazie
!! FAI UNA DONAZIONE !!

Una missione porterà sulla faccia nascosta della Luna un lander e un rover cinesi, con semi di patate e uova di bachi da seta.

La Cina fa sul serio con i suoi progetti di esplorazione della Luna. Quest’anno la CNSA (l’agenzia spaziale cinese) sarà impegnata in una complessa missione in più fasi: raggiungere ed esplorare il lato nascosto della Luna (la faccia del nostro satellite che non vediamo mai da Terra) e allestire un micro laboratorio automatizzato con organismi viventi, per testare la possibilità di realizzare un ecosistema adeguato a un ambiente così ostile.

La missione Chang’e-4 sarà dunque composta da una sonda-satellite (lancio previsto a luglio) che entrerà in orbita per fare da ponte radio a una seconda sonda (lancio previsto a fine anno) che scenderà sulla superficie e avrà a bordo un rover. Il primo modulo è necessario per permettere la comunicazione tra il lander e il controllo missione a Terra.

Zhang Yuanxun, uno dei progettisti della missione, rivela che «a bordo di Chang’e-4 ci saranno semi di patate e di Arabidopsis (l’arabetta comune) e uova di bachi da seta. Dalle uova nasceranno bachi che produrranno anidride carbonica, mentre le patate e i semi emetteranno ossigeno attraverso la fotosintesi. Insieme, si dovrebbe poter creare un ecosistema semplice». È un primo passo fondamentale per creare serre che un giorno possano sostenere i gruppi di astronauti delle basi permanenti sulla Luna. [fonte]