This is default featured slide 3 title
This is default featured slide 4 title
This is default featured slide 5 title
 

Arecibo ci riprova: “Giovani, scrivete il nuovo messaggio per contattare gli alieni”

Quarantaquattro anni dopo l’osservatorio di Arecibo ci riprova. Concorso fra studenti per realizzare un codice da inviare nello spazio agli extraterrestri

v

Una scena del film “Arrival”, diretto da Denis Villeneuve (2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CHE abbiate 5 o 25 anni, se avete un’idea, provate a scrivere un messaggio per gli alieni. Perché 44 anni dopo la trasmissione più potente al mondo mai deliberatamente trasmessa nello spazio e indirizzata a forme di vita sconosciute, Arecibo ci riprova. Nel 1974 dall’osservatorio di Portorico, fra i più famosi al mondo, venne trasmesso dal Radiotelescopio allo spazio, indirizzato verso l’ammasso globulare di Ercole M13, a 25.000 anni luce di distanza, un messaggio destinato agli extraterrestri.

Il mistero del sigaro interstellare, gli scienziati di Harvard: “Potrebbe essere una sonda aliena”

Inviata per indagare la Terra, ora alla deriva nello spazio. L’ipotesi è che “viaggi come un detrito grazie a un’attrezzatura tecnologica avanzata”, spinto forse dalle radiazioni solari. L’alta velocità dell’oggetto, insieme alla sua traiettoria inusuale, fa ipotizzare che non sia più funzionante

 

WASHINGTON – Un misterioso oggetto a forma di sigaro, scovato nel sistema solare l’anno scorso, potrebbe essere una sonda aliena inviata per indagare la Terra: è la tesi suggestiva avanzata dagli astronomi dell’Università di Harvard, che hanno puntato l’attenzione su alcune caratteristiche che ne spiegherebbero “un’origine artificiale”. Una sonda alla deriva nello spazio.

Intervista scioccante all’ex-esecutivo della Banca Mondiale: “Creature Non Umane Controllano il Mondo”

Quella che oggi vi mostriano è una intervista scioccante all’ex-esecutivo della Banca Mondiale che dichiara: “Creature Non Umane Controllano il Mondo”!! Che “una razza aliena (rettile?) controlla il mondo” è qualcosa che è stato discusso nei gruppi o circoli “cospirazionisti” da molto tempo. Tuttavia, che venga detto da una persona che ha lavorato in un’istituzione di grande importanza in quanto è la Banca Mondiale, è un’altra cosa.

 

Lei si chiama Karen Hudes, ha studiato giurisprudenza presso la Yale University and Economics presso l’Università di Amsterdam. Ha lavorato per l’Export Import Bank degli Stati Uniti tra il 1980 e il 1985. Ha anche lavorato per 20 anni per l’Ufficio Legale della Banca Mondiale tra il 1986 e il 2007.

No tags for this post.

“L’acqua di Marte è ricca di ossigeno”. Lo studio Usa conferma la scoperta italiana

(ansa)

(ansa)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I calcoli del Caltech su Nature: i laghi sotterranei del pianeta rosso potrebbero ospitare microganismi e spugne, soprattutto ai Poli, dove gli italiani hanno scoperto un oceano a una profondità di un chilometro e mezzo.

La vita potrebbe diffondersi tra una stella e l’altra della Via Lattea

Uno studio espande la classica teoria della “panspermia”, portandola sul piano galattico: i mattoni base della vita potrebbero viaggiare tra un sistema stellare e l’altro prendendo un passaggio da oggetti intestellari come la cometa-sigaro Oumuamua.

Una mappa della Via Lattea ottenuta dal satellite dell'ESA Gaia, e contenente 1,7 miliardi di stelle (una piccola parte del totale).|ESA

Una mappa della Via Lattea ottenuta dal satellite dell’ESA Gaia, e contenente 1,7 miliardi di stelle (una piccola parte del totale).|ESA

 

Comete, asteroidi, meteoroidi e altri viaggiatori celesti potrebbero diffondere le molecole base della vita da una stella all’altra della Via Lattea. Un nuovo studio in fase di revisione sulla rivista Monthly Notices of the Royal Astronomical Society allarga i confini della panspermia, la teoria secondo la quale la vita sulla Terra sarebbe stata portata da oggetti celesti.

No tags for this post.

UFO A Corio (Torino). Testimoni:abbiamo visto un disco volante che entrava nella montagna. Video

 

Resoconto delle indagini svolte a Corio dal socio C.UFO.M. Antonio Specchio di Torino

Cominciamo dai fatti. Alle ore 23 circa di mercoledì 6 giugno 2018 un oggetto volante non identificato molto luminoso ha sorvolato il paese di Corio. 

D’improvviso hanno fatto irruzione due caccia militari. Appena l’ufo si è accorto della presenza degli aerei militari si è dileguato in un baleno. Alla scena svoltasi nei cieli del cavanese hanno assistito diversi testimoni letteralmente sbigottiti. Simone, operaio di 39 anni,  ha addirittura sporto una denuncia presso i locali carabinieri.

Alieni, dove siete tutti quanti?

SE ESISTE LA VITA INTELLIGENTE, PERCHÈ NON LA TROVIAMO?

SE ESISTE LA VITA INTELLIGENTE, PERCHÈ NON LA TROVIAMO?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una domanda che arrovella da quasi 70 anni astronomi e astrofisici: se non siamo soli nell’Universo,  dove sono tutti gli altri? Dal 1950, i ricercatori tentano di trovare una risposta all’interrogativo, attribuito al fisico italiano Enrico Fermi e noto appunto come “Paradosso di Fermi”. Interrogativo che nel tempo si è fatto sempre più impellente, dopo la scoperta che solo nella nostra galassia, tra pianeti e lune, possono esistere miliardi di mondi abitabili. Ma allora, “where is everybody”?

No tags for this post.

Nel deserto argentino c’è una pista d’atterraggio per alieni a forma di stella

Una stella a 36 punte, di 48 metri di diametro, con al centro un’altra più piccola, fatta con le stesse pietre bianche e marroni ma a dodici punte. Ci sono voluti quattro anni per costruire quella che il suo creatore – lo svizzero Werner Jaisli – ritiene essere una piattaforma di atterraggio per esseri interplanetari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Siamo a Fuerte Alto, nel deserto argentino, a quattro chilometri dalla cittadina di Cachi, e questa enorme stella, perfettamente visibile dai satelliti, è un affascinante sito di avvistamento ufo: una bizzarra location, diventata negli anni un punto di ritrovo per studiosi e appassionati.

Gli Alieni Tra Noi is Spam proof, with hiddy